Mercoledì 15 dicembre 2021
Dati negativi delle scommesse ippiche
Nessuna economia può vivere senza la sua parte commerciale, sembrerebbe un inizio ovvio di un ragionamento normale ma che per l’ippica non lo è.
I vari sistemi europei ippici incrementano i loro fatturati e proventi che vengono utilizzati per fare degli investimenti di settore e di crescita, mentre ovviamente il sistema ippico italiano ottuso, autoreferenziale, litigioso, ignorante e soprattutto saccente del suo vivere e tagli quotidiani, ha imparato in semi tacita approvazione.
Di fatto i numeri delle scommesse malgrado promesse di buona volontà e dichiarazioni fatte ad capocchiam e senza nessun fondamento logico matematico dai concessionari ci stanno portando sempre più allo sfacelo.
C’è un dato che deve far riflettere ed è quello riportato nel libro blu Aams 2021 che quello degli utenti del gioco a distanza:


Fonte: elaborazione dati ADM su banca dati Sistema Business Intelligence Giochi e Tabacchi 
Note: 
  • I dati sono estratti sulla base del numero di utenti che hanno effettuato un accesso al gioco nel 2020 
  • Nel calcolo del numero totale degli utenti, il giocatore viene contato una sola volta per ogni tipologia di gioco a cui ha partecipato 

Come si può notare il numero di utenti che hanno aperto un conto e giocato sono molto bassi e se si considera i bonus di ingresso la situazione è ancora più catastrofica, non meglio va con la scommessa media:
 
 

 
Fonte: elaborazione dati ADM su banca dati Sistema Business Intelligence Giochi e Tabacchi
Note: L’importo medio delle giocate è ottenuto come il totale dell’importo giocato diviso il numero di giocate per tipologia di gioco
Per ulteriori dettagli cfr. Appendice: Tabella a II.141


Mentre meglio non va con la raccolta delle scommesse con dei cali vertiginosi e dove la quota fissa che non decolla ha preso il posto del totalizzatore:



Le tabelle sono di una lettura semplice e gli esperti del settore (quelli veri) dovrebbero avere anche un senso di vergogna quando parlano di qualità o addirittura di vendita del prodotto all’estero, una domanda dovrebbe sorgere spontanea, perché la rete vendita non raccoglie? Perché il numero di giocate è così esiguo, perché vengono ancora distribuite giornate e corse in maniera clientelare e inappropriata, perché le fasce orarie non vengono ampliate, perché la rete vendita non funziona ed è giorno dopo giorno sempre più obsoleta, perché siamo fermi con delle concessioni che non funzionano e che non riescono a garantire nessun provento?
Forse le altre economie ippiche si basano sul numero di filiera, su una versatilità e innovazione di rete vendita e di aggiornamenti continui del format di scommesse.

Qualcuno si è chiesto perché ADM ha chiesto dei resoconti mensili?

“Gli alberi esistenti saranno interessati da una potatura dedicata,
per i pioppi è invece previsto l'abbattimento."

Relazione illustrativa "Parco delle Altalene"

W la patata lessa