Martedì 6 settembre 2022
La magica notte di Renato
Renato Santese e il suo pupillo Cokstile
Se il Savio festeggiava il centenario e con esso l’88a edizione del Campionato Europeo, Renato Santese ha festeggiato forse la notte più lunga della sua vita ippica. Portare alla race off due suoi portacolori è stata una soddisfazione immensa, tantopiù che l’evento non si era mai verificato.
Che cosa posso dire? - dichiara Santese - L’emozione è stata forte. Vedere Cokstile e Usain Toll, con la mia giubba, disputarsi la vittoria in una spettacolare race off mi ha fatto vivere una notte magica, indimenticabile. Lo stesso amministratore delegato, Marco Rondoni, mi ha fatto i complimenti perché la corsa è riuscita ad appassionare e a coinvolgere tutto il pubblico.
E non era certo scontato, visto che due cavalli della stessa proprietà potevano anche risparmiarsi…
Lo so. Io speravo che non si dessero troppi cazzotti, anche perché fra venti giorni c’è il Lotteria, corsa a cui noi campani teniamo tantissimo, ma alla fine ha prevalso l’agonismo e in fondo è giusto così. Lo meritavano Cesena, il pubblico e l’ippica intera.
Quindi ai due driver, a Vincenzo e Carmine, non ha dato nessuna disposizione precisa?
No, li ho lasciati liberi e loro hanno corso entrambi per vincere. Devo dire che il mio cuore tifava Cokstile, perché è un fuoriclasse unico, ma se vinceva Usain Toll non sarebbe cambiato nulla. Il mio Europeo l’avevo già vinto. Desidero solo ringraziare Mattia Orlando, l’allenatore, e Manuele Matteini, che collabora, e anche Anu Intonau, l’artiere di Cockstile. E ovviamente Vincenzo e Carmine Piscuoglio.
Cesena ha rilanciato Cokstile e proiettato Usain Toll in orbita Lotteria. Saranno fra i più attesi.
Sono due grandi cavalli, Cokstile è un campione assoluto. Quasi in ogni ippodromo ha lasciato il segno, facendo record delle piste e vincendo gran premi in tutta Europa. Lo abbiamo rispettato e lui si è ricaricato. Usain Toll può ancora migliorare e sta acquisendo uno spessore sempre più solido. Ma c’è anche Chief Orlando, che ha fatto a sua volta un buon Europeo e sul quale Gocciadoro sta lavorando bene.
 
Giulio Luppi
Copyright ©
GALOPPO e TROTTO