Martedì 20 settembre 2022
La seconda vita di Bengurion Jet
Simone Castagnetti mentre accarezza il figlio di Maharajah dopo aver vinto l'edizione 2021 del Triossi
“Chi non cade non risorge”. Non sappiamo se sia il titolo di un film, di una citazione popolare o più semplicemente il riassunto di queste nostre acquisizioni. Ma calza a pennello per definire la parabola di Bengurion Jet, che dopo un periodo opaco è tornato a rifulgere vincendo due gran premi. Ce ne parla Simone Castagnetti, che è titolare della Siepi Horse Racing con il socio Piero Foglio.
Bengurion Jet ha avuto un inverno e una primavera difficili, con qualche acciacco fisico e qualche risultato deludente che ci hanno fatto cambiare programma. Ed effettivamente l’estate lo ha riportato in forma e il cavallo si è imposto nel Basilio Mattii e nel Città di Treviso
Un Bengurion che però non è ancora tornato ai livelli top dello scorso anno…
Concordo. Ma questo lo sa anche Alessandro Gocciadoro, che nel dopocorsa del Città di Treviso ha parlato di un cavallo in crescita e che spera di riportare al livello del 2021
Un 2021 che ci aveva illusi di aver trovato un vero crack dopo il Campania, il Triossi e la corsa record di Jagersro, dove ha vinto in 1.08.8 lasciando i rivali a mezza retta. Ma cos’è cambiato fra il Bengurion ai tempi di Smorgon, quello spaziale di Svezia, quello di inizio 2022 e quello attuale?
Smorgon l’ha creato, Gocciadoro l’ha valorizzato, poi c’è stato un calo e infine la ripresa, il ritorno a una seconda vita. Tutto qui
Castagnetti è da quasi trent’anni nel mondo delle corse e sempre con i Gocciadoro. Ma da un po’ pensa anche all’allevamento.
Sì, è da dai tempi di Naomi, Stella di Azzurra, Umaticaya che facciamo squadra con Enrico ed Ale. Attualmente abbiamo tre cavalli da corsa. Oltre a Bengurion, Denzel Wahington e Cinderella Jet. E proprio da Cinderella ci è venuta l’idea di allevare. E ci siamo lanciati in questa nuova impresa con entusiasmo. Abbiamo già sei fattrici e quando smetterà Cinderella diventerà la settima. Speriamo di fare bene, la voglia e l’impegno non mancano
Per chiudere con Bengurion, quali aspettative avete?
Sarà il cavallo a suggerirci come comportarci. Non so se faremo il Lotteria. Ma intanto ci godiamo questi due gran premi.
 
Giulio Luppi
Copyright ©
GALOPPO e TROTTO