Martedì 10 gennaio 2017 Galoppo e Trotto
Doping mediatico, no grazie!
Pochi ma rumorosi e striduli, cercano di farci passare per antidemocratici e non conoscono la differenza del significato di leggere e farsi un’opinione, con il copiare anche in maniera strumentale per i loro “bisogni”.
Il nostro sito può essere consultato liberamente e gratis da tutti, news accessibili anche con quel bottoncino (riprodotto a sinistra) per la condivisione (lo avranno notato i soliti astiosi del web, ma non lo hanno "strumentalmente citato") che permette di segnalare ed accedere all’apposito link per una comoda lettura. Questi poveracci mediatici cercano di far passare messaggi totalmente scorretti sulla nostra redazione: l’unica censura che adottiamo è probabilmente contro gli stessi autori delle acidule proteste. Gli abbiamo impedito di copiare per manomettere in modo strumentale i nostri articoli, ma non di leggere.
Tanto per rimanere nel nostro settore quello che operano lo si potrebbe definire una sorta di... doping mediatico.
Nei luoghi di raccolta dei più accaniti (chiaramente si capisce da che parte stanno, quella dei "cagnolini del Mipaaf") si parla addirittura anche di hackeraggio, ci mancherebbe anche questa penosa iniziativa. Tale è la quantità della loro bile che non conoscono il significato della parola informatica, sono  probabilmente non di “primo pelo” anche se ancora con il ciuffetto in testa:
 
 “Violare un sistema informatico per danneggiarlo o per acquisire informazioni riservate”

Ma questi personaggi, tra cui anche pensionati con la zucca vuota, sono disposti proprio a tutto anche ad infrangere la legge, pur di copiarci?
 
segnala/condividi
questo articolo
prima pagina
+ ultime notizie
Copyright © Galoppo e Trotto